Olio extravergine di oliva – Un prodotto che unisce tradizione e innovazione

 

L’olio, infatti, possiede un gusto tradizionale, genuino e semplice. Il processo che certifica la produzione di questo olio è in continua evoluzione.

 

Caratteristiche nutrizionali dell’olio extravergine d’oliva

 

Questo tipo di olio ha ottime caratteristiche nutrizionali, è composto prevalentemente da acidi grassi insaturi (acido oleico e acido linoleico).

L’utilizzo moderato dell’olio d’oliva porta numerosi benefici al nostro organismo:

È importante tuttavia fare un uso moderato dell’olio extravergine di oliva, perché un cucchiaio ha un apporto calorico di quasi 100 calorie.

 

Come viene prodotto l’olio extravergine d’oliva?

 

L’olio viene prodotto attraverso la spremitura meccanica delle olive. Le olive vengono macinate e pressate. Successivamente il prodotto viene centrifugato (per separare l’olio dall’acqua) e filtrato.

L’olio extravergine d’oliva non è sottoposto ad un trattamento industriale; l’olio, infatti, è extravergine d’oliva quando non subisce manipolazioni artificiali.

 

Modalità di conservazione dell’olio extravergine d’oliva

 

  • Ambiente di conservazione: l’olio deve essere conservato lontano dall’esposizione al calore e alla luce
  • Materiale per la conservazione: il contenitore deve essere fatto di vetro o acciaio
  • Temperatura: 15 – 20 C°
  • Scadenza: è consigliabile utilizzare l’olio nella stessa annata di produzione

Come scegliere un olio extravergine d’oliva di qualità?

 

  • L’olio extravergine d’oliva è pregiato quando possiede una bassa acidità; l’acidità bassa, infatti, è in grado di preservare l’olio dall’irrancidimento. Da analisi di laboratorio deve risultare che l’olio possieda un grado di acidità inferiore a 1,5. Un olio acido è un prodotto scadente.
  • Un buon olio extravergine d’oliva deve avere un aspetto liquido.
  • Un olio ottenuto da olive con il giusto grado di maturazione deve essere verde, tendente al dorato
  • Selezionare accuratamente il produttore e l’annata di raccolta delle olive
  • Diffidare dall’olio extravergine d’oliva venduto ad un prezzo inferiore a quello di mercato
  • L’olio extravergine d’oliva dà performance migliori all’ottavo mese dalla spremitura
  • L’olio extravergine d’oliva deve avere un odore fruttato
  • Degustare l’olio extravergine d’oliva: il sapore deve essere equilibrato, delicato, privo di note dominanti
  • Se l’olio produce una sensazione di pizzicore, significa che è fresco, di recente spremitura e ricco di polifenoli
Olio extravergine d’oliva – I segreti di uno chef ultima modifica: 2016-04-06T16:50:05+00:00 da Agenzia Formativa Dante Alighieri

Pin It on Pinterest

Share This

Utilizzando il sito o proseguendo con la navigazione accetti l'utilizzo della nostra cookie policy

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi